Company

Ecoetica

Sede

Tecnologia

Workflow

Partner

Prodotti

Lavorazioni Speciali

Servizi

Utilità

Contatti


Piccolo glossario di termini tipografici

PACKAGING
Studio delle confezioni che tiene conto sia del fattore estetico sia del fattore pratico funzionale, con lo scopo di rendere il prodotto attraente oltre che proteggerlo.

BIANCA E VOLTA
Bianca: lato del foglio di macchina stampato per primo. Volta: la parte in contrapposizione alla bianca nel foglio di macchina.

BROSSURA
È il sistema più economico di legatura (allestimento) di una pubblicazione. Le segnature (ottavi, sedicesimi, trentaduesimi) vengono incollate nell'interno del dorso di una copertina e di cartoncino e poi rifilate sui tre lati. Può essere fresata (prima dell'incollatura le segnature vengono raccolte e tagliate con una fresa dall'alto della piega; permette una maggiore penetrazione della colla) o a filo refe (le segnature vengono cucite al centro con un filo di refe e poi incollate). Il primo tipo è di fattura più rapida ed economica, il secondo resiste di più all'usura.

CARTA PATINATA
Carta con uno o più strati di patina (pigmenti e adesivi applicati sulle due superfici del foglio durante il processo di patinatura). La scelta dei componenti determina il grado di liscio, il lucido, l'opacità, la stampabilità e la resa cromatica degli inchiostri.

CARTE ECOLOGICHE
Sono ecologiche tutte quelle carte e cartoncini di pura cellulosa ecologica totalmente prive di cloro e sbiancanti chimici. Tra di esse ci sono anche le carte ecologiche speciali che utilizzano per la loro composizione alte percentuali di residui organici.

CARTE RICICLATE
Sono le carte la cui materia prima di produzione non è il legno (cellulosa), ma la carta da macero ottenuta attraverso la raccolta differenziata.

CARTONATO
Tipo di confezione pregiata in cui le segnature vengono raccolte e cucite (cartonato cucito) o incollate (cartonato fresato). Il blocco delle pagine viene poi incollato alla copertina, composta da una plancia di carta o di altro materiale (tela, pelle, ecc…) ed incollata a del cartone che la rende rigida, tramite dei fogli detti 'risguardi' o 'sguardie'. Spesso il volume così rilegato viene ricoperto da una sovracoperta.

CIANOGRAFICA
Bozza a bassa risoluzione realizzata per il controllo della posizione del testo e delle immagini e della corretta sequenza di piegatura prima della formatura della matrice.

CORDONATURA
Incisione a secco nella carta, nel cartoncino o nel cartone per facilitarne la piegatura evitando le screpolature. Nelle finiture più accurate la cordonatura viene fatta doppia, con un filo inciso sul recto e sul verso che dà l'effetto rilievo.

CTP (Computer To Plate)
Sistema di incisione di matrici per la stampa che non necessita di pellicole ma che, attraverso il computer, permette l'incisione della forma da stampa direttamente dal file impaginato.

FUSTELLA
Forma di filetti d'acciaio riproducenti una determinata sagoma con cui si incide e taglia carta, cartoncino, etc.

GOFFRATURA
Operazione a cui viene sottoposta la carta: consiste nell'imprimere una trama o un disegno in rilievo per mezzo di cilindri appositamente formati, con rilievi e corrispettivi incavi.

GRAMMATURA
Peso della carta espresso in grammi per metro quadrato.

IMMAGINE RASTER (bitmap)
Nell'immagine raster il dato grafico è costituito da un insieme di elementi denominati pixel, a ciascuno dei quali è associata un'informazione colore. Ad ogni immagine raster è associata una risoluzione misurata in punti per pollice (dpi = pixel per inch) che indica quanti elementi di immagine si possono contare nell'unità di misura lineare (il pollice equivale a 2,54 cm). Esempi di questo formato: TIFF, JPG, BMP.

IMMAGINE VETTORIALE
Un'immagine è vettoriale quando è riconducibile ad una descrizione matematica cioè tramite funzioni. La grafica vettoriale rappresenta ogni elemento secondo le coordinate di alcuni dei suoi punti utilizzando un sistema di riferimento. Questo formato di rappresentazione dei dati occupa una ridotta quantità di memoria ed è assolutamente indipendente dall'output. Esempi di questo formato: AI, EPS.

IMPOSITION
Posizionamento corretto delle facciate che compongono una pubblicazione nel foglio macchina, finalizzato ad assicurarne la corretta sequenza di stampa.

LASTRA
Supporto in laminato di alluminio con spessore da 0,10 a 0,40 mm microgranito e spalmato su di un lato con colloide fotosensibile idrofilo. Rappresenta la matrice per stampa offset.

PAGINA AL VIVO
La pagina intera, senza margine.

PANTONE
Standard internazionale della gamma dei colori.

PDF
Acronimo di Portable Document Format ed è un formato proprietario della software house Adobe divenuto lo standard de facto per la distribuzione e lo scambio di documenti e moduli digitali in tutto il mondo. Nato agli inizi degli anni '90 il formato ha trovato vasta applicazione nel mondo grafico perché contiene al proprio interno i font, le immagini raster, gli elementi vettoriali, i colori e l'impaginazione di qualsiasi documento originale, indipendentemente dall'applicazione e dalla piattaforma utilizzati per la sua creazione

PLASTIFICAZIONE
Trattamento consistente nell'applicare ad un supporto cartaceo o altro materiale compatibile un materiale plastico lucido o opaco tramite collante e pressione. Può essere necessario per aumentare la resistenza del supporto. Abbellisce e protegge lo stampato.

PUNTO METALLICO
Sistema di rilegatura con aghi metallici. Gli aghi possono essere posti lungo un lato della serie di fogli singoli, oppure al centro del formato "aperto" dell'opuscolo.

PROVE COLORE
Stampa speciale di un campione per il controllo del colore di uno stampato.

QUADRICROMIA
L'insieme dei quattro colori utilizzati nella stampa offset a colori: ciano, magenta, giallo e nero (cyan=C, magenta=M, giallo=Y e nero=K). La stampa a colori si effettua scomponendo le tinte dell'originale nei quattro colori che, sovrapponendosi, lo riproducono fedelmente.

QUARTINO
Uno stampato formato da un foglio piegato in due (in pratica quattro pagine).

SERIGRAFIA
Sistema di stampa semi-artigianale. Si esegue facendo passare l'inchiostro attraverso un fine tessuto di seta su cui è stata precedentemente applicata una matrice che ne impedisce il passaggio nelle zone non da stampare.

RILEGATURA
Consiste nelle tecniche e nei procedimenti volti a mantenere l'unione fra le pagine che compongono lo stampato.

STAMPA A CALDO
Procedimento di stampa tipografica che utilizza un nastro di colore termotrasferibile per trasferire il grafismo dalla forma al supporto; la forma è riscaldata da resistenze elettriche.

STAMPA A RILIEVO
Metodo di nobilitazione di uno stampato con cui si ottiene un rilievo sul foglio applicando una pressione al supporto posto sopra una forma di tipo rilievografica non inchiostrata.

STAMPA A SECCO
Impressione per ottenere un rilievo o una battuta in incavo, applicabile a vari materiali oltre alla carta, come la tela o la pelle, a caldo o con la pressione di un torchio, di solito con un punzone in acciaio.

STAMPA DIGITALE
Procedimento di stampa diretta tra computer e stampante (laser, inkjet).

STAMPA A DATI VARIABILI
La stampa a dati variabili consente di produrre stampati in cui ogni copia è diversa dalla precedente: la variazione tra ogni pezzo può interessare una numerazione, un nominativo, un codice a barre, ma anche coinvolgere più dati, elementi grafici o immagini. In questo modo a partire da una base creativa comune grazie all'utilizzo di un database comprensivo dei dati variabili che si intendono stampare vengono prodotti documenti unici e personalizzati, tutti in una stessa sessione di stampa. Gli utilizzi sono molteplici: dal marketing one-to-one alla stampa di codici univoci alla personalizzazione di una comunicazione mirata.

STAMPA LENTICOLARE
Tecnica di stampa su tutti i tipi di cartoline, gadget bidimensionali e cartelli vetrina, che fornisce sensazioni di movimento e di cambio immagine. Gli effetti ottenibili sono Cambio immagine, Animazione, Zoom e Morph.

STAMPA OFFSET
Procedimento di stampa litografica con il quale l'immagine viene trasportata dalla matrice su un cilindro di gomma e da questo impressa sulla carta. Procedimento di stampa basato sul principio di un processo chimico: la repulsione tra l'acqua e il grasso. Forme di stampa: lastre di zinco alluminio trimetalliche; macchine: piane (a fogli) e rotative (a bobina).

VERNICIATURA
Operazione che si esegue sul supporto stampato con diversi procedimenti e vernici. Può essere lucida, opaca oppure u.v. quando la spalmatura viene fatta con una vernice lucida essiccata successivamente tramite irradiazione di raggi ultravioletti.